Rifondazione Alessandria

TAV Terzo Valico, 60 milioni di opportunità per continuare a rubare

Comunicato stampa Decine di arresti ieri in tutta Italia per corruzione in due distinte inchieste sulle Grandi Opere e sul Terzo Valico ferroviario.

Decine di arresti ieri in tutta Italia per corruzione in due distinte inchieste sulle Grandi Opere e sul Terzo Valico ferroviario.

La linea ad alta velocità denominata "Terzo Valico di Giovi" è stata definita di "interesse strategico nazionale" è un'opera che vale 6,2 milioni di euro.

Dopo la raffica di arresti di ieri si capisce perchè il governo vuole fare le grandi opere: grandi opere, grandi mazzette!

Noi proponiamo invece un piano di “piccole opere” utili per il territorio, dal riassetto idrogeologico alla messa in sicurezza degli edifici, che creerebbe posti di lavoro e non mazzette.

Sabato 29 ottobre mattina si dovrebbe svolgere ad Alessandria l’Open Space Technology (OST), un evento voluto dai fautori del Terzo Valico per dare all’opera una parvenza di condivisione e partecipazione.

 “60 milioni di opportunità” è il titolo del convegno di sabato, dopo il pesante scandalo che ha coinvolto ieri il Terzo Valico e falcidiato i vertici del Cociv, consorzio costruttore dell’opera, avrebbero fatto meglio a intitolarlo “60 milioni di opportunità per continuare a rubare”.

Lunedi’ 7 novembre alle ore 21.00 presso la sala Comunale di Arquata Scrivia saremo invece presenti con il Segretario Nazionale del PRC-SE Paolo Ferrero per un incontro pubblico al quale la cittadinanza è invitata.