Rifondazione Cuneo

PARTIGIANI SEMPRE

Venerdì 13 maggio Roberto Fiore ospite a Cuneo. Andiamo ad accoglierlo

Negli ultimi mesi assistiamo con preoccupazione ad iniziative nella nostra città di organizzazioni dichiaratamente neo-fasciste: Cuneo Medaglia d’Oro per la lotta di Liberazione, città natale di Duccio Galimberti, Eroe Nazionale.

Domani sera tocca a Roberto Fiore, condannato (in contumacia) dalla magistratura italiana nel 1985 per banda armata e associazione sovversiva, fondatore nel 97 del partito politico di ultra destra Forza Nuova, rientrato in Italia nel 1999 dopo 19 anni di latitanza poiché i reati di cui era accusato vanno in prescrizione, ospitato nel Centro Incontri della Provincia di Cuneo con il beneplacito di Federico Borgna (Presidente della Provincia con il sostegno del PD e Sindaco di Cuneo).

All’iniziativa di domani sera partecipa anche il vice-presidente provinciale di Confartigianato: chiediamo che tale associazione se ne dissoci.

Ricordiamo che la XII norma transitoria della Costituzione Repubblicana recita testualmente: ”È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”.

Crediamo che il compito delle istituzioni sia anche quello di trasmettere la cultura della cittadinanza, favorire l'integrazione e tutelare i più deboli.

Il Sindaco di Cuneo e le istituzioni cittadine e provinciali se ne lavano le mani.

Noi siamo antifascisti e antirazzisti 365 giorni all’anno e per strada in maniera militante saremo a ricordarlo.

Noi non dimentichiamo.

CI TROVIAMO DOMANI SERA VENERDI’ 13 MAGGIO ALLE 20.30 IN C.SO NIZZA ANGOLO C.SO DANTE (LATO OPPOSTO DELLA PROVINCIA)