Partito della Rifondazione Comunista ';*/ ?>

COMUNICATO ELEZIONI REGIONALI

 2019-01-09

Dopo la manifestazione NO TAV di Torino  è necessario e urgente un altro passo avanti: dare rappresentanza politica a quelle istanze in Piemonte.

Occorre presentare ai piemontesi per le prossime elezioni regionali un’alternativa politica e sociale, fondata su equità sociale, lavoro, diritti, salute e tutela dell’ambiente.

La manifestazione di Torino ha dimostrato la grande capacità di mobilitazione popolare dei comitati locali della Val Susa, dei gruppi, delle associazioni, ma è stata anche caratterizzata dalla presenza militante di tante forze politiche e sociali, tra le quali Rifondazione, che hanno saputo mobilitare ben oltre la cerchia dei loro aderenti.

 Chi era in piazza ha fatto una scelta di campo alternativa a tutti i poli esistenti: PD che governa la regione, 5 stelle e Lega che sono al governo nazionale, ora occorre continuare quella marcia fino al cambio di governo regionale.

Lavoriamo per le prossime elezioni Regionali e amministrative con l’obiettivo di costruire un unico schieramento di sinistra e popolare alternativo a tutti i poli esistenti, con tutte le soggettività di sinistra e di movimento disponibili, che si collocano sul piano della critica radicale delle politiche neoliberiste, razziste e securitarie, per il lavoro e i diritti, per la lotta contro le disegualianze sociali e di genere, partendo da una netta scelta di campo ambientale, contro le grandi opere inutili quali il TAV : auspichiamo quindi un incontro tra tutte le forze politiche e sociali interessate.