Rifondazione Novara

Comunicato stampa

Dopo le intimidazioni e le aggressioni, arrivano le prime denunce agli studenti ed ai compagni kurdi

Apprendiamo in queste ore che a Novara le libertà democratiche e civili sono state abrogate, come hanno abrogato i diritti dei lavoratori. ( 4 studenti sono stati denunciati per la manifestazione UDS del 7 ottobre, mentre un compagno kurdo, per la manifestazione dell'8 ottobre)
la repressione istituzionale ci riporta ai tempi bui, hanno paura della reazione alla vergogna nazionale, hanno paura che le gente riapra gli occhi dopo decenni di sonnolenza.
Ma più forte sarà la repressione, più forte suonerà la campana del risveglio.
Tutti sanno che gettando un sasso nello stagno, il suo toccare l'acqua amplifica il suo cadere.

SOLIDARIETA' AI COMPAGNI STUDENTI E KURDI, 
venerdi 21 a NOVARA manifestiamo anche per il diritto alla protesta ed al dissenso.
ORA E SEMPRE RESISTENZA

Daniele Cherubin - Rifondazione Novara